La storia di Braccio di Ferro (Popeye the Sailor Man) e Olivia Oyl


Frank “Rocky” Fiege nacque nel 1868 in Polonia.
Marinaio in pensione, puliva e manteneva l’ordine nella taverna di Wiebusch, nella città di Chester, Illinois.
Aveva un occhio deforme (“Pop-eye“) perché era spesso coinvolto in combattimenti.
Fumava sempre la pipa e quindi parlava unicamente con un lato della bocca.

Amava stare con i bambini, ai quali raccontava le sue avventure immaginarie vantandosi delle sue gesta e forza fisica.
L’ autrice di Popeye, Elzie Crisler Segar, nata a Chester, incontrò Frank parecchie volte. Ascoltando affascinata le sue avventure, anni dopo lo onorò con il personaggio di Popeye the Sailor Man.
Frank e Popeye avevano alcune caratteristiche in comune come il coraggio, la cavalleria e la virilità.
Olivia Oyl (Olive Oyl) è invece un personaggio immaginario creato da Elzie Crisler Segar nel 1919 per la sua striscia a fumetti Thimble Theatre. La striscia in seguito prese il titolo di Popeye dopo che il marinaio ne divenne il personaggio più popolare.
Tuttavia Olivia Oyl è stata un personaggio principale per dieci anni prima che Braccio di Ferro apparisse nel 1929.
Nella striscia scritta da Segar, Olivia era una sorta di timida cameriera la cui costituzione estremamente sottile ben si prestava alle mode del tempo; i lunghi capelli neri erano solitamente raccolti in una crocchia ordinata, come sua madre. Era la più o meno fidanzata di Harold Hamgravy, un “lucertolone da salotto” o fannullone che lavorava il meno possibile e prendeva sempre in prestito denaro.
Nei cortometraggi e nelle successive serie TV, Olivia è la fidanzata di Braccio di Ferro, anche se sembra essere estremamente volubile a seconda di chi può corteggiarla al meglio o ha possedimenti vistosi, ed è incline ad arrabbiarsi per le ragioni più insignificanti. Viene costantemente rapita da Bluto (alias Bruto), che è il rivale in amore di Braccio di Ferro.

Il nome “Olivia Oyl” deriva dall’olio di oliva, usato comunemente in cucina. Le strisce di Segar presentano anche un certo numero di suoi parenti i cui nomi derivano da altri oli, tra cui suo fratello Castor Oyl, la loro madre Nana Oyl (da “olio di banana”, una frase gergale nonsenso dell’epoca), il loro padre Cole Oyl (dall’olio di carbone) e la moglie separata di Castor, Cylinda Oyl; più recentemente, le nipoti di Olivia Diesel Oyl e Violet Oyl apparvero nei cartoni animati. Nella famiglia di Olivia ci sono anche i suoi due zii, Otto Oyl e l’intrepido esploratore Lubry Kent Oyl che la condusse nell’avventura dove incontrò Braccio di Ferro.