I Numeri della Prima Guerra Mondiale


Si è combattuto ininterrottamente dal 28 luglio del 1914 all’11 novembre 1918 (52 mesi).
In totale nel mondo furono mobilitati 74 milioni e 300mila soldati.
Gli Alleati (Italia, Francia, Inghilterra, Russia, USA, Serbia) 48 milioni;
Gli Imperi centrali 25 milioni (Germania, Austria, Impero ottomano, Bulgaria).
Le vittime furono 9 milioni e 400 mila in totale.
Ne risulta che solo il 50% dei mobilitati non conobbe né la morte, il ferimento o la prigionia.
La Russia ebbe 1.700.000 morti
La Francia 1.350.000
La Gran Bretagna 921.000
L’Italia 650.000
La Germania 2 milioni
L’Austria-Ungheria 1.100.000
La Turchia 800.000
Le perdite francesi e tedesche furono un uomo su sei. Uno su 8 per i britannici.
Le perdite (morti, feriti, dispersi, prigionieri) per la Francia furono del 76% dei mobilitati, idem la Russia, l’Italia il 38%, la Serbia l’80%; la Germania il 56%, l’impero austro-ungarico il 77%; gli USA l’8% con 114 mila morti.
Il 12% delle perdite aveva meno di 20 anni (4.5 milioni) e il 60% delle perdite aveva tra i 20 e i 30 anni.